Se Santander lo legge Vittorio Sechi (Parte II)


“gitta i tuoi vincoli, uman pensiero, e splendi e folgora di fiamme cinto; materia, inalzati: Satana ha vinto” D’accordo, caro Santander, la razionalità vuol dire tanto. È certamente parte considerevole del nostro vivere quotidiano. Senza di essa non potremmo mai immaginare di sopravvivere fra i marosi delle difficoltà che la Vita ha allestito sul desco dell’esistenza. Mai negletta, mai obliata, talvolta ricusata per lasciar campo … Continua a leggere Se Santander lo legge Vittorio Sechi (Parte II)

Se Santander lo legge Vittorio Sechi (Parte I)


Eh sì, caro Santander. In fin dei conti sei un eroe solitario. Un errante che cerca sé stesso. L’anabasi nel proprio intimo è un viaggio assai periglioso. Si attraversano antri irti di pericoli ed ogni svolta può celare qualche affamata fiera pronta all’assalto. Quei binari che scorrono paralleli, di cui, appellandoti a Mnemosine, intuisci il punto di partenza ma non intravedi quello di arrivo, l’approdo sognato, … Continua a leggere Se Santander lo legge Vittorio Sechi (Parte I)