Mi prende d’amore una forma di Nadia Alberici: la postfazione dell’editore Silvano Negretto


“Poesia/ mi avvolge sottovoce mi parla/ Vibra/ fino a sfibrare le corde sottese/ Accende/ fuoco o luce o caldo emisfero/ Parla/ con le mani e la bocca/ Trascende/ corpo in primavera/ Rinasce/ di vita una stilla/ Riprende” Le Domande sulla Vita, sul Bene o sull’Amore? Nadia indaga il senso delle proprie emozioni qui e ora, delle sensazioni di questa notte, dell’amore in determinati momenti di … Continua a leggere Mi prende d’amore una forma di Nadia Alberici: la postfazione dell’editore Silvano Negretto

Mi prende d’amore una forma di Nadia Alberici: i consueti verdi su per salite strane


  “Quel che dissi/ era un albero alto e diritto/ Beveva l’acqua dal canale/ e l’acqua si faceva forma/ e corteccia dura di tempo/ Raccoglieva visioni dall’azzurro/ e cuciva l’aria con disegni ritorti/ E dissi/ l’albero cresciuto materia/ era quel me/ che sarei divenuta/ se fossi cresciuta sola sotto la luna/ […]” ‒ “Quel che dissi” In una dimensione senza tempo, l’Io si individua in … Continua a leggere Mi prende d’amore una forma di Nadia Alberici: i consueti verdi su per salite strane