6


Tutto è già cambiato.-

Le strutture han finalmente perso

l’autorevolezza dettata dalle paure.

Gli alambicchi ora possono distillare benessere

e il mulino macinare quelle imposture

che la ruota non ha voluto percorrere,

intenta a ricercare strade limpide e durature,

frantumando destini scritti da mani mancine,

ora non più compassionevoli.

Le orecchie avean fischiati gli avvertimenti,

l’indivisa triade d’energia anima e spirito

può ora scalare discese illimitate,

avvalorando parabole dettate dai servi della pace,

sempre intenti ad ascoltar prati d’orchidee fioriti

mai sbocciate davvero invano.

Ti prego di credermi,

la Primavera è già arrivata,

le gemme dei sentimenti si sono dischiuse,

il sonno si è diradato,

sostituito da un’alba che starnutisce possibilità,

che sta illuminando nuvole gravide,

che farà germogliare proprio quei desideri

scioccamente denigrati dai sognatori di sventure.

Idealisti macabri

che sognavan dispetti e silenzi

di quando la Luna avea ancor le corna,

sdraiate e in attesa di oggi.

Mirabolanti incantesimi aspettan

il nostro consenso,

mentre l’amore

fa l’occhiolino

al nostro meritato sorriso.

Inserisci QUI sotto

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.