Gioco letterario in prosa 55 PAROLE, seconda edizione – Autori in Evoluzione


1 giuseppecartablog

WEB   gioco letterario gratuito

-55 PAROLE-

Seconda edizione

Autori in Evoluzione.png

Quando la vita concede visuali costruttive

nonostante tutto. 

Quando la notizia del giorno è opposta alla propria meravigliosa visuale d’amore e di unione tra anime. 

Quando la libertà è ritenuta un concetto sconsiderato.

Quando pur di non mettersi un dubbio si offre energia alla catastrofe.

Quando il Sole impone il proprio splendore, prendo una penna, il cellulare, qualsiasi mezzo atto a tramandare un idea, continuo a scriverla finché arrivo al punto finale. Poi conto le parole, ne tolgo o aggiungo finché arrivo a 55 parole, compreso il titolo.

55 parole

Regolamento:

1.Il tema delle 55 parole è libero e si dovrà scrivere in prosa. Nelle storie ci deve essere una svolta improvvisa, preferibilmente nell’ultima riga. Il numero massimo delle Opere che ciascun Autore può spedire è di 55 liriche.

Il gioco letterario è gratuito.

2. La sezione è UNICA (Canzoni, Short Story, Proesia  e…) dovrà essere scritta con 55 parole, compreso il titolo.

3. Si partecipa inserendo la propria opera sotto forma di commento sotto questo stesso bando indicando nome, cognome, dichiarazione di accettazione del regolamento. Si può partecipare con opere edite ed inedite. Per un facile conteggio delle parole consigliamo questo link: Contaparole

Le opere senza nome, cognome e dichiarazione di accettazione del regolamento NON saranno pubblicate perché squalificate. NON si partecipa via email.

Spiegazioni dettagliate quiCome si partecipa al Contest

4Premio

Un abbraccio reale o virtuale e qualche possibile sorpresa.

Saranno premiati tutti i partecipanti.

5. La scadenza per l’invio delle opere, come commento sotto questo stesso bando, è fissata per il 31 Dicembre 2020  a mezzanotte.

6. Il giudizio della giuria è insindacabile ed inappellabile. La giuria è composta da Saskia Peterzon Kotte.

7Il contest non si assume alcuna responsabilità su eventuali plagi, dati non veritieri, violazione della privacy.

8. Si esortano i concorrenti ad un invio sollecito, senza attendere gli ultimi giorni utili, onde facilitare le operazioni di coordinamento. La collaborazione in tal senso sarà sentitamente apprezzata.

9La segreteria è a disposizione per ogni informazione e delucidazione QUI o via mail: giuseppecartablog@gmail.com indicando nell’oggetto “info contest” (NON si partecipa via email ma direttamente sotto il bando)

10. È possibile seguire l’andamento del contest ricevendo via email tutte le notifiche con le nuove Opere partecipanti alla Gara Letteraria; troverete nella sezione dei commenti la possibilità di farlo facilmente mettendo la spunta in “Avvisami via e-mail”.

11La partecipazione al Contest implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali ai soli fini istituzionali (legge 675/1996 e D.L. 196/2003). Il mancato rispetto delle norme sopra descritte comporta l’esclusione dal concorso.

12. Alla fine del Contest è prevista l’ANTOLOGIA 55 Parole,  pubblicata da “PARADIGMA NOUU” Il caso editore. Verranno scelte le 55 Opere che a Nostro insindacabile giudizio risulteranno le migliori.

Per partecipare al Contest  senza partecipare all’antologia, occorre darne comunicazione entro la scadenza del contest, fissata per il 31 Dicembre 2020.

13Diritti d’autore: Partecipando al concorso, gli autori concedono al blog il diritto di pubblicare la propria Opera all’interno di giuseppecartablog e dell’Antologia. Gli autori, continuano a tenerne la piena titolarità, senza aver nulla a pretendere come diritto d’autore, concedendo il diritto in maniera non esclusiva.





SASKIA

GIURIA: Saskia Peterzon Kotte:

Artista, ballerina, teatrante, insegnante, vincitrice PER 2 VOLTE del contest Olandese 55 PAROLE.

Traduttrice che festeggia la sua 100° traduzione con De moraal van Santander di Giuseppe Carta

Saskia:

Perché un sonetto è composto di due quartine e due terzine?
Perché la forma ci costringe a tagliare fino all’essenza di quello che vogliamo raccontare.
Less is more. È nella limitazione che si rivela il maestro.
Per le 55 parole scrivi una storia o una poesia per poi eliminare, raffinare e perfezionare gli elementi finché tutta la storia si sviluppi in esattamente 55 parole, titolo incluso. Impossibile?
Se non sai giungere al fulcro del racconto, ometti quello che è superfluo, pesa il valore e il senso di ogni parola.

Si ringrazia OUBLIETTE MAGAZINE 

per il supporto organizzativo!

Logo

BUONA PARTECIPAZIONE E BUONA LETTURA DELLE OPERE PARTECIPANTI !

P.S.

Acquistare i libri di Giuseppe Carta

e le antologie degli Autori In Evoluzione,

non è pericoloso per la salute!

Il caso editore1

 

27 pensieri su “Gioco letterario in prosa 55 PAROLE, seconda edizione – Autori in Evoluzione

  1. Accetto il regolamento

    Ringrazio questo ventiventi in positivo meraviglioso d’essenza.
    Tutto è labile, niente è sicuro. La verità è un gioiello a cui non tutti davvero anelano.
    Nel mentre sovrana Madre ci concede d’errare, liberi d’essere un cielo ambito e immortale.
    Il coraggio d’esistere è il dono possibile, respirare sorrisi è il mio auspicio d’amor, tutti senza maschera.

    Piace a 1 persona

  2. Accetto il regolamento

    IL POETA

    “Viver l’accadere dei giorni…”
    “nel sussulto di fragili eventi…”
    Smise si scrivere e guardò l’ora, ormai tarda.
    L’attendeva il difficile lavoro di sempre.
    Con calma si alzò e si preparò.
    Aprì le grandi ali e con leggerezza volò in alto,
    per continuare a correggere il cuore degli uomini,
    offeso da un’oscura realtà distopica.

    Piace a 2 people

  3. Accetto il regolamento

    NATURA

    Volar nel sussurro dei venti sul profumo inebriante dei prati
    e afferrar quel gioco bambino nascosto nel mistero dei boschi
    cui il fantastico anela.
    Ascoltar nel rosso tramonto il soffio fuggente del giorno
    che l’orizzonte colora d’amore.
    Poi sentir nell’anima mia l’incastonar delle stelle alla sera
    qual pensiero infinito, proteso all’immenso disegno di Dio.

    Piace a 2 people

  4. Accetto il regolamento

    NOI
    Nascemmo da folgore di luce
    pregnata nell’ibrido della materia
    e nel respiro della passione raccontammo l’amore
    tra i colori di confuse emozioni.
    Poi ci volgemmo verso l’alto, oltre le lacrime,
    volteggiando nel buio delle nostre fragilità
    profuse al desio di fugaci ambizioni,
    nell’incertezza dell’animo.
    Raccogliemmo nel domani frammenti di speranza,
    sul declivio del giorno.

    Piace a 2 people

  5. Accetto il regolamento

    IL VOLO DELL’AQUILA

    Ricorderò sempre quell’aquila
    che volando più a nord della mia anima
    donò alla mia monade
    incastonata nell’appercezione del vero
    una visione del mondo visto dall’alto,
    in un pensiero infinito.
    Battito d’ali, dal soffio d’Eterno,
    che trascende un presente offuscato
    ove l’ipocrisia e l’inganno
    trovano spesso
    il conforto e la giustezza di vivere.

    Piace a 2 people

  6. Accetto il regolamento

    La CENSURA moderna è supportata dall’ignoranza. Un popolo oppresso è facilmente corruttibile. Tramite l’ideologia pei tedeschi coi nazisti. Nuovo giro nuova corsa, il karma è una legge universale. Il futuro è dalla parte di chi è libero dalle imposizioni che sanno rincoglionire l’intelligenza. Vivere felici è esperienza per i coraggiosi. No dittatura, si alla verità.

    "Mi piace"

  7. Accetto il regolamento

    Da sempre ci è stato detto che eravamo i creatori della nostra vita. Da sempre non ci crediamo e cazzeggiamo alla ricerca di qualcosa diverso dalla via della felicità. Il problema è che PER FREGARCI, l’oscurità usa dei metodi COLLEGATI A MENTE, passioni, interessi, lavoro, comunicazione di massa e paure. È BASTATA UNA PAROLA: Corona.

    "Mi piace"

  8. Accetto il regolamento

    Sfumature di blu richiamano immagini, ricordi reali o costruiti per futuri in attesa. Tenerli o buttarli non importa, lasciar scorrere darà vibrazioni di blu in continuo mutamento, a sostituire lacere immagini e dar spazio alle luci dell’alba. Inizio impellente necessario, arriva a scuoter percorsi di grigio sfumato, tentativo di spingere oltre, la luce pura essenza.

    Piace a 2 people

  9. Accetto il regolamento

    Così. Giusto per giocare. Sbagliando per imparare. Cercando per trovare. In cinquantacinque parole interloquire, salutando gli Autori in Evoluzione e commemorare, un anno che in molti vorreben dimenticare, passato sprecato senza capire, che il buio è nascosto nell’avvenire e sempre è disposto a poter ripartire, meno di un mese per poter partecipare. Grazie duemila venti!

    "Mi piace"

  10. Accetto il regolamento
    Erre moscia

    Ripeto rispetto rantolando rudi rimembranze. Reagisco rabbiosamente raccogliendo rami rotti. Rose raggianti ricordano racconti romanzati. Ripetuti ragli rompono ricordi racchiusi . reduce, rimpiango rari recinti. Radio rumorosa rappa raschiando ritmi ridondanti . rondini rasentano radure rigogliose. Rammendo rapporti rapidamente rotti. Racimolo ragazze remissive. Raccolgo reggiseni rossi. Rotolo,rimbalzo raggiungendo ridicoli ranocchi. Risvegliandomi ritorno reale.

    Piace a 1 persona

  11. Giuliana Caputo
    accetto il regolamento
    Si erano amati teneramente per tutta la notte, brevi momenti di pausa, poi ricominciavano. L’alba li colse abbracciati, le gambe avvinghiate. Ebbe la certezza di aver raggiunto l’apice della passione. Gli si accostò per dargli un bacio. – Non si può vivere così corpo su corpo oppressi – Intravide il muso del suo cavallo Libero.

    Piace a 1 persona

    1. Loredana Borghetto
      Accetto il regolamento
      In questo tempo di orologi lenti misuro la caratura del distanziamento, la pervasività del nemico che mi ha reso ipocondriaca.
      In questa sfilata di giorni trascorsi come in un dormiveglia comincio, lascio e riprendo pensieri, ripasso la stessa pagina o la stessa riga e quando il respiro si inceppa invento una fiaba. I’m a dreamer.

      Piace a 1 persona

  12. Antonietta Fragnito
    Accetto il regolamento

    -Il vizio-

    Slacci i pensieri, divelli il lenzuolo. Tua moglie sgomina il letto nella pace della pazienza. Il vuoto è nella circonferenza delle vostre braccia. Dio solo sa da quando vorrebbe poterti dire che t’ama, ma desiste e si gira sul fianco buono. Ingrassata e avvizzita com’è, col profumo discreto nelle carni della rosa invernale.

    Piace a 1 persona

  13. Silvia Serafi
    Accetto il regolamento

    Sirena

    Ho scritto “t’amo” sulla sabbia e l’ho cercata tra le onde.
    Ero un giovane pescatore.
    “Odo la tua voce” gridai
    “Non sono io”, rispose
    “Ma io ti Amo”, supplicai
    “Per favore, Esca!” ordinò
    “Ma tu canti per me!”insistetti
    ” No, la sirena che sente è l’ambulanza che è venuta a prenderla! “

    Piace a 1 persona

  14. Silvia Serafi
    Accetto il regolamento

    L’alieno

    Appariva incredibilmente alto e aveva un groviglio di peli sopra la testa. Appena mi vide rimase immobile. Eravamo entrambi spaventati ma incuriositi. Ci studiammo a vicenda. Chissà da quale pianeta veniva. Mentre il cielo sopra di noi ronzava di silenzio, pensai che la cosa più strana era data dagli occhi. Perché ne aveva due.

    Piace a 2 people

  15. Il caffè dietro la tazzina era uscito? Lui sì, era uscito.
    Usciva spesso, corto o lungo che fosse.
    -Hai messo zucchero, volevo un decaffeinato.
    Ogni tazzina di caffè è un pretesto.
    -Io lo volevo amaro.
    -Con zucchero di canna.
    -Io in vetro.
    -Io schiumato.
    -Io macchiato.
    -Io freddo.
    -Io caldo.
    Il caffè della discordia.
    Splash.

    Piace a 1 persona

  16. Accetto il regolamento

    Vita 2742
    Variabile 4751
    Ho imparato a svolazzare ieri mattina.
    Battendo le ali a ripetizione non succedeva niente, correndo e sbattendo non succedeva niente, poi stavo per essere investito, ho sbattuto e corso veloce senza pensare e quindi ho volato.
    Oggi ho guardato leggero l’aria morbida prima di lanciarmi, non ero più un uomo.

    Piace a 1 persona

  17. Accetto il regolamento –

    Legato troppo a lungo al passato
    perché non ho mai rinunciato alla lotta.
    Fino ad ora ho dovuto attraversare un mondo di dolore e comprendere che lasciar andare persone, situazioni non è poi così difficile. Fare una sosta, scendere dal treno per un po’.
    Questa è la chiave per vivere vita
    Così rivedrò le stelle.

    Piace a 1 persona

  18. Accetto il regolamento –
    Qualcuno trova la salvezza, un altro solo dolore.

    Uno cerca di nascondersi e dentro di sé prega.

    Qualcun altro giura il suo vero amore fino alla , un altro fugge via.

    Qualcuno uccide il dolore nel silenzio.

    Non perdete il sonno stanotte.
    Sono sicuro che tutto andrà a finire bene
    Importante è credere in se stessi.

    Piace a 1 persona

  19. Accetto il regolamento _ Diego Siconolfi

    Ogni goccia, ogni fiamma.

    Si accende una candela in
    memoria di
    chi viveva dentro il mio cuore.

    Ma ora guardare alla perdita
    alla ricerca della causa non serve.

    Potrei leggere i vostri pensieri,
    dirvi cosa avete visto
    e non dire mai una parola.

    Ora tutto questo non c’è più.
    E’ tutto finito, è tutto finito.

    Piace a 1 persona

  20. Accetto il regolamento

    Il cameriere prese l’ordinazione, si stava bene all’aperto. Quando capovolto sul piatto arrivò un dolce di baklava, lei stava godendo della leggerezza che solo il presente sa donare. Mortificato, impacciato e sudato in volto il cameriere si scusò d’aver servito il dolce come prima pietanza. Lei sorrise: Va bene così, iniziamo dalla fine… la tua!

    Piace a 2 people

  21. Accetto il regolamento

    Curiosando il topolino si accostò alla mangiatoia dei polli. Stranamente i pennuti non erano stati affrancati dal rifugio notturno. Il profumo emanato dalle mangiatoie era addirittura più attraente del solito. Coi dentini affilati d’un balzo si fiondò sui chicchi che parevano implorarlo, ma fuggì e non seppe mai se davvero quel giorno erano stati avvelenati.

    Piace a 1 persona

  22. Accetto il regolamento

    -2.-

    Il primo passo è sempre il più difficile.

    Anche provare a smorzare la vetusta infrastruttura di simil genuini pensieri, creati da quella mente che foggia panorami abbozzati e farfalle desunte.

    Il livello di attenzione alle virgole e la clamorosa distrazione nei riguardi dei punti esclamativi suggerirebbe l’emozione del primo passo.

    Il presente non aspetta.

    Piace a 1 persona

    1. Bellissimi entrambi i tuoi testi, ma caro Giuseppe, manca la svolta! Ti ricordo che la sfida delle 55 parole è scrivere una storia completa (inizio, svolgimento e fine), con una svolta commuovente, emozionante, sorprendente e/o divertente. Aspetto il tuo terzo testo… e puoi continuare fino a numero 55!

      Piace a 1 persona

  23. Accetto il regolamento

    Partendo da un vuoto mai esistito, intendendo e scrutando scenari impossibili alle menti che già tutto sanno. Immaginare di meritare d’esistere davvero, aprire gli occhi ritrovandosi al solito posto, galleggiando su vertiginose verità mai accettate. Ma davvero è bastato immaginarlo per realizzarlo nella realtà? Banalmente la storia termina accettando l’ignoranza interpretativa precedente, me ne perdonerò.

    Piace a 1 persona

Inserisci QUI sotto

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.