Premiazioni del Contest letterario geltOUb 2018.


La lirica capofila del

Contest letterario geltOUb 2018.

Se la democrazia è un’utopia,

l’Autore in Evoluzione

ha il dovere

di tracciare la direzione per raggiungerla.

 


9788891139900g

Ma cos’è geltOUb. Zose Paperi intervista Giuseppe Carta QUI


Alla fin dei conti, dialogare con una margherita

si fa preferire al trionfare in una sfida,

vanagloria che mai concederà neanche il vanto di aver vinto,

se si capisce che qualcuno ha perso.”

 

Gli Autori in valutazione si sono espressi.

Selezionare 5 liriche è stato come al solito e anche di più, un compito arduo.

Il CAPOFILA è emerso all’ultimo voto, e la tachicardia di chi era preposto alla raccolta delle preferenze, finalmente ha trovato pace e soddisfazione.

È un piacere annunciare che l’Autore in Evoluzione, nostro capofila di geltOUb 2018,  si è materializzato dalla sua entità, era a noi sconosciuto, ciò ci indica che la LIRICA si è manifestata!

Tutte le frivole valutazioni riguardo al sistema di voto, sono svanite!

Se ce ne fosse davvero bisogno, anche questa volta abbiamo la conferma che i nostri Contest sono davvero un Evoluzione

Ricordo che tutti gli AUTORI IN EVOLUZIONE (e dico TUTTI gli AUTORI IN EVOLUZIONE) sono stati apprezzati e indicati dalle preferenze degli altri AUTORI IN EVOLUZIONE. Ecco tutte le Opere QUI

L’emozione di indicare i propri rappresentanti è un diritto, dovere di ogni cittadino che può essere il vero condottiero dell’evoluzione collettiva.

La giuria era composta dagli AUTORI IN EVOLUZIONE 

che hanno partecipato al CONTEST. 

 

Ricordiamo che creando la nostra P2, abbiamo deciso di trasformare il senso della realtà:

  1. Popolare giuria in Evoluzione.

  2. Prestigiosa giuria in Evoluzione.

I finalisti sono stati: QUI 

Il caso editore1.png

Ma bando alle ciance: Ecco i vincitori! 

 

   GINEPRO.jpgGinepro d’ONORE Ex aequo

 

Maria Teresa Dotti:

-Annanuvola-

Annanuvola,
tutto attaccato.
Nuvola,
nel tuo cielo di carta crespa,
nel vento che ti arranca sul collo.
Tutto attaccato,
come il filo e l’aquilone,
come le distese di margherite,
e il tramonto
che arrossa l’orizzonte.
E tu tra i tuoi pensieri,
Annanuvola,
che sono murales di allegria,
come il fischio di tuo padre
e le cicale,
in quella musica che danza nella sera.
Nuvola che vesti di lavanda,
trine di ciglia ad oscurare i vetri,
il succo di more che colma il bicchiere
e le tue risa,
tra i lampi di un temporale
come bandiere,
come un girotondo di foglie
prima di cadere sul mondo,
Annanuvola.
Tutto attaccato.
Ti spezzi in un sospiro

 

Sara Comuzzo

-Ninna Nanna-

Abbiamo trascorso tutte le notti
a sognare qualcosa di migliore.
Piuttosto che voltare pagina
si cambiava libro.

Sono sempre le stagioni a volerci accarezzare
e trovarci disfatti
come letti mai cambiati.

Esausti, siamo crollati
dove abitano i digiuni dell’estate.
C’è un momento preciso:
quando il vento smette di essere ossigeno
e spinge soltanto.

Ho un ricordo: vero o falso?

Quel restare svegli ad ascoltare gli spari.

Ti ho mai salutato con la mano?

Le domeniche spese
ad aspettare i lunedì.

Tutto il mio dire è una danza senza musica.

Conto sulle dita le tue ultime parole:

L’autunno è solo una scusa
delle foglie
per volare.

Ed io non so
se
è magia o forse solo una bugia
raccontata ad un bambino
per farlo addormentare.

Vince ed è CAPOFILA

Lea de Cristofaroalloro

-I Pazzi-

Stanotte l’asfalto sembra fatto di pelle e squame lucide.
Sembra sfuggirmi sotto l’auto e sudare.
Non bado al paesaggio;
si spalanca a banchi davanti ai miei occhi,
che guardano la strada in prospettiva frontale.
Che giorno di quale anno è l’oggi?
L’era della New Age, quella della pace da sempre utopia,
l’epoca dell’armonia, dei giardini zen, delle ballate folk,
di tisane impronunciabili, il tempo che segue le mode, la novità!
Non è forse questo l’oggi?
Non è quello giusto?
Per lungo tempo ho domandato al mondo dove esso si nascondesse
e nessuno mai mi ha indicato la via.
Solo non andavo:
cieli e inferni mi hanno inseguita,
fingendosi compagni o ricompense,
e ancora non ho gambe arrese, ma sete e fame.
Ho vista buona io…
Lo sento forte l’urlo e certe prese come quelle di feriti sulle spalle,
come lamento di cielo quando cade.
Il viaggio sempre inizia per portarci via,
siamo pazzi che seguono la strada credendo che ci sia.

Complimenti e grazie a tutti!

I lavori per elaborare l’Antologia del Contest geltOUb 2018 sono già partiti!

Il merito degli AUTORI IN EVOLUZIONE è quello di essere determinanti nell’evoluzione della civiltà.

NOI CI CREDIAMO!

 

Il caso editore:

Paradigma NOUU

Il caso editore1.png

 

 

2 pensieri su “Premiazioni del Contest letterario geltOUb 2018.

  1. Finalmente trovo le parole per esprimere la mia felicità per questa inaspettata vittoria e vorrei ringraziare Giuseppe per l’entusiasmo e l’energia che impiega per realizzare queste idee bellissime, dove tante anime si fondono e si confondono per poi uscire allo scoperto. Siamo forme di pazzia uniche e insostituibili e abbiamo tutti bisogno di vedere una sagoma all’orizzonte per allungare i nostri passi all’infinito evolvendo e ringrazio tutti voi per i vostri preziosi doni di sapienza e di vita.

    Piace a 1 persona

Inserisci QUI sotto

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.