Ibridi del sistema di Fabrizio Raccis

Ibridi del sistema come cita la sintesi sul retro della copertina “è un urlo contro corrente, il rifiuto dei meccanismi imposti alla massa dai grandi poteri politici, commerciali e ideologici delle famose logge illuminate.”

Questa raccolta lascia un messaggio di speranza e coraggio per uscire da questo stato di catalessi generale che rende “ibrido del sistema” ogni individuo. Fabrizio Raccis spinge il lettore a vedere e combattere la realtà con altri occhi, gli occhi della poesia.

L’autore riesce a dare alla classica silloge poetica una marcia in più, alternando questa sua “Critica agli illuminati” a poesie tenaci, sempre più accattivanti ricche di citazioni ma con un tratto originale che fa emergere in primo piano la personalità e la struttura a volte schematica dei suoi componimenti.

Non mancano dunque le citazioni a grandi della Beat Generation come Allen Ginsberg, Charles Bukoski, o ad altri autori molto differenti tra loro come Majakovskij e Verlaine, perfino una pregevole dedica ai quadri di Pollock il celebre pittore americano che amava dipingere le sue tele con tinte vivide e forti, immagini che hanno molto in comune con gli scritti di Raccis.

Fabrizio Raccis, Cagliaritano classe 82′ malgrado la sua giovane età non è un novellino, traspare nei suoi scritti una maturità disarmante, pensate che il suo esordio sulla carta stampata è avvenuto ben più di dieci anni fa, a soli 21 anni. Prima su alcune riviste letterarie della sua città e poi grazie ai tipi delle Edizioni Sole, (Cagliari) di Ivan Botticini ha pubblicato il suo primo libro “La farfalla e altre poesie”, da quel lontano 2005 oggi la sua poesia e i suoi racconti vantano diversi primi premi e ben 7 pubblicazioni che hanno fatto il sold out.

Abbiamo raccolto una breve dichiarazione del giornalista romano Francesco De Luca autore della prefazione che ha detto: “Credo che sentiremo tanto parlare di Ibridi del sistema perché è un libro che racconta lo stato d’animo attuale, usa parole efficaci e profonde. Quella di Raccis è una retorica giusta verso una parte di mondo che rende “Ibrido” il prossimo con l’unico scopo di sopraffarlo! E chi più di un poeta può permettersi una critica del genere?”

Franco Caligarsi

http://www.edizionilagru.com/#!ibridi-del-sistema/cv9z

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...