100 Thousend POETS for Change 27 September 2014

 

giardino-ortosofico-riu-durci

 

 

100mila poeti da TUTTO il MONDO per il cambiamento, parte anche dalla Sardegna.

Ad organizzare sarà il NAI, centro culturale, grazie alla splendida collaborazione col Giardino ortosofico Riu Durci,
un luogo, un orto, un centro nevralgico di auto-produzione, incontri, aggregazione, scambio, che crediamo sia vera rivoluzione.

Per l’occasione si darà la parola alla POESIA di Giuseppa Sicura, Bianca Mannu, Carlo Onnis e Carta Giuseppe.

 

 

———————-
Giuseppa Sicura
———————-
E’ nata Ferla, in Sicilia, ma da trentotto anni vive in Sardegna, dove ha insegnato Italiano, Storia e Geografia nella Scuola Media Statale.

Scrive racconti e poesie ed ha ricevuto premi e riconoscimenti in vari concorsi letterari.

Alcune sue opere sono pubblicate in antologie e riviste culturali.

Dopo la raccolta di poesie “Muri di pietra”
Presenta la nuova silloge di poesie d’amore “Un posto tra gli dei”

 

——————-
Bianca Mannu
——————-
Poetessa e narratrice, laureata al magistero all’Università di Cagliari, già insegnante, abita a Quartu S.E.

Tra le sue opere le sillogi poetiche:
-Fabellae, 2006
-Quot Dies, 2012
-Tra fori di senso, 2013
-Alluci scalzi, 2014
il romanzo Da nonna Annetta, 2010
e racconti Crepuscoli, 2012 – Camilla 2013
Presenta “Il silenzio scolora” 2014

 

 

—————-
Carlo Onnis
—————–
nasce a Nuoro, a Cagliari frequenta ginnasio e liceo, laureandosi in giurisprudenza.
Ha vissuto e vive a Cagliari, dove esercita la professione di avvocato. Da sempre ama la poesia ed ha scritto versi sin da ragazzo, ultimamente anche il teatro amatoriale si è aggiunto come nuova passione. Partecipa sporadicamente a concorsi di poesia ed in tanti anni ha accumulato diversi premi e riconoscimenti sia in Sardegna che in continente. Risulta presente in antologie di premi ed in pubblicazioni riservate ai soci delle associazioni cui era iscritto.
Presenta “Linea di vento”

 

 

———————
Giuseppe CartaFiori e geltOUb20
———————

Amante della vita, si dedica al teatro in tutte le sue forme, fotografo,

organizzatore del Nai, centro culturale.
Pubblica le sillogi poetiche:
– “Visioni dal periscopio emozionale”
– “Bootleg”
– “geltOUb”

————————————————————-
GIARDINO ORTOSOFICO RIU DURCI.
————————————————————-

Un luogo, un orto, un centro nevralgico di auto-produzione, incontri, aggregazione, scambio, che crediamo sia vera rivoluzione.

Il giardino ortosofico è un progetto di vita sostenibile che ricerca un modo di interpretare il territorio, proponendosi come coagulante di aggregazione, di cultura, di scambio, di agricoltura sinergica e biologica.

Vuole aprirsi come spazio usufruibile per eventi, laboratori, cultura del biologico.
Nasce come risultato della scelta di vita delle singole persone che lo abitano o frequentano o hanno scelto di ritagliare una parte della loro giornata nella cura dell’orto.

Oggi vivere o anche solo lavorare in campagna è sempre più una scelta maturata dopo aver toccato con mano l’alienante stile di vita e lavoro imperante in quasi tutti gli ambiti sociali; oggi è sempre più una scelta consapevole che spinge ad aprire i propri spazi alla condivisione e alla ricerca di spazi ed eventi aggregativi.

———————————
NAI, centro culturaleNaiiiiiii

———————————

Il centro culturale NAI, in via dei Pisani 22 a Cagliari, è un luogo nel quale tradizione ed avanguardia si accompagnano nelle vie di un presente che pare non dia scampo. Ma non è così. Dopo la fase “Progettiamo il domani” si è entrati in

“Nai,bisogna dire!”

che permette agli artisti di comunicare ancora prima di esibirsi. Nai logo

Sempre presente l”idea di baratto e di scambio, anche del proprio tempo.

Un libro per un arancia possono essere scambiati tra di loro

 

anche senza l’ausilio dei soldi. E un idea può essere scambiata con un sorriso.

 

 

!!!!!!!!!!!!!!!!COME ARRIVARE!!!!!!!!

Questa è la mappa
http://tinyurl.com/kgnv52p

Indicazioni: Bivio Sestu (Policlinico Universitario), dalla SS 554, entra in paese, al bivio tieniti sulla destra e gira alla prima a destra (Via Bologna). Alla fine della strada (Su Stentu) gira a sinistra in Corso Italia, poi gira alla prima traversa a destra (Via Dante) percorrila sino alla fine (Piscina a dx) segui la strada tenendoti a sinistra, dopo alcuni metri entra nella prima traversa a destra (Via Dessì), percorrila tutta per 3 km esatti – dopo la serra ” La Ginestra” – Giardino ortosofico Riu Durci.

Per info e prenotazione tel. 3388291415

INGRESSO GRATUITO CON OFFERTA LIBERA

 

Nai

Giuseppe viaggiatore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...